Relazioni internazionali per il marketing

Il percorso

L’indirizzo RIM è un’articolazione dell’indirizzo del settore economico Amministrazione Finanza e Marketing e rappresenta una scelta che lo studente può effettuare a partire dal terzo anno dopo il primo biennio comune dell’Istituto tecnico economico.
L’articolazione Relazioni internazionali per il marketing è finalizzata a formare diplomati che affiancano alle competenze amministrativo-finanziarie, tipiche dell’indirizzo economico, competenze relative alla comunicazione aziendale con l’utilizzo di tre lingue straniere e appropriati strumenti tecnologici, alla collaborazione nella gestione dei rapporti aziendali nazionali e internazionali riguardanti differenti realtà geo-politiche e vari contesti lavorativi.
Questo indirizzo è indicato per chi ha una buona predisposizione per le discipline economico aziendali ed è interessato:

  • alle tendenze dei mercati locali, nazionali e globali
  • alle attività di marketing con particolare riferimento all’e-commerce
  • alle lingue straniere, alla comunicazione aziendale e all’informatica
  • alle tecniche di trasformazione, conservazione e commercializzazione dei prodotti
  • alle tendenze dei mercati locali, nazionali e globali

I/Le diplomati/e in questa articolazione oltre alle competenze generali che caratterizzano Amministrazione Finanza e Marketing, acquisisce competenze aggiuntive in tema di:

  • capacità di leggere ed interpretare il sistema azienda nei suoi modelli, processi e flussi informativi da applicare alle specifiche realtà aziendali in ambito internazionale
  • utilizzo di tecnologie e software applicativi per la gestione integrata di amministrazione, finanza e marketing
  • collaborazione alle trattative contrattuali nel commercio internazionale
  • ideazione di soluzioni innovative riguardanti il processo, il prodotto e il marketing con riferimento a specifici contesti e diverse politiche di mercato

Con il diploma è consentito l’accesso a tutte le facoltà universitarie, in particolare a quelle a carattere economico, giuridico e di lingue moderne, e a corsi d’istruzione superiori.

Gli istituti del territorio